I prodotti tipici dell’Abruzzo 

La cucina tipica abruzzese rispecchia l’anima della regione: timida, discreta, semplice, genuina e profondamente attaccata alla terra ed alle sue tradizioni, ai ritmi della natura. Una piacevole scoperta di mix fra i sapori della campagna, quelli della montagna e quelli del mare. 

La tradizione gastronomica abruzzese si snoda fra le cittadine della ridente regione, si sposa con un patrimonio artistico e architettonico unico e peculiare che varia da città a città. Fra formaggi, produzioni di olio, ortaggi, pesce e carne, questa cucina così innovativa (pur restando al contempo tradizionale) stupisce positivamente tutti i visitatori dell’Abruzzo. Tutti conoscono i famosi arrosticini, ma la cucina tipica di questa regione è molto più ricca e variegata di quanto non possa apparire ad un’occhiata superficiale. Non solo cibo, voi: la coltivazione dei vigneti è assai ricca e variegata, con diversi vitigni e numerose realtà di produttori locali. 

Insomma, la cucina abruzzese è tutta da scoprire, e passa per la felice combinazione dei sapori – ora forti, ora delicati, ma sempre genuini – di alcuni dei piatti e dei prodotti tipici di questa terra. Quali sono questi prodotti? Scopriamo assieme quelli più importanti, che si possono acquistare anche online, vedere a tal proposito il sito dell’azienda agricola La Collina. 

I tipici prodotti della cucina abruzzese 

Fra i prodotti tipici della cucina abruzzese possiamo ricordare in primis l’olio extravergine di oliva, una base per la preparazione di molti piatti tradizionali. 

La tradizione viticola invece comprende diversi vini rossi e bianchi, ed il più famoso senza dubbio è il Montepulciano d’Abruzzo. Questo rosso color rubino, intenso e con un sapore robusto ma una gradazione alcolica non esagerata (12,5 gradi) è uno dei vini più amati in Italia ed è prodotto qui, in Abruzzo, dove viene usato come vino da tutto pasto specialmente con piatti a base di carne rossa, formaggi e pasta. 

Fra i vini bianchi, invece, non possiamo dimenticare il Trebbiano d’Abruzzo, con il suo sapore asciutto e velluto e l’odore delicato. 

Tipici della cucina abruzzese sono anche i foraggi, specialmente quelli di capra, ma non solo. Il caciocavallo abruzzese è un formaggio tipico della regione, che prende il nome dalla sua lavorazione: quando era pronto per essere stagionato, veniva legato ‘a cavallo’ di una pertica. Il caciocavallo è tipico di Chieti e di L’Aquila ma viene attualmente prodotto in tutto l’Abruzzo, come la tipica ricotta affumicata al fumo di ginepro, che secondo molti esperti è la più buona del mondo. Questa ricotta soffice ha un gusto delicato e un sapore davvero unico che le sono valsi numerosi riconoscimenti e premi. La scamorza abruzzese è un piatto tipico della regione ottenuta da latte intero di vacche lasciate al pascolo naturale e viene prodotto ovunque, ma soprattutto nel Piano delle Cinque Miglia, in tutto l’anno. 

Tradizionale formaggio anche il pecorino, specialmente quello incanestrato che viene lasciato cagliare in canterà di giunco, e presenta un sapore corposo e piccante. 

Anche la carne è un ingrediente tipico di diversi prodotti tradizionali abruzzesi: si pensi, ad esempio, alla porchetta che è protagonista delle fiere popolari, o al tacchino, carne che viene usata per la preparazione del piatto tipico del tacchino alla canzanese. 

Altri prodotti tipici della natura abruzzese sono il famoso e pregiato zafferano dell’Aquila, noto in tutta Italia, ma anche il tartufo d’Abruzzo, di cui esistono almeno 27 specie diverse in tutta la regione, usato per insaporire formaggi, piatti tipici e anche l’olio extra vergine di oliva. 

Da non dimenticare, poi i dolci abruzzesi: il torrone tenero, ad esempio, è una tipica preparazione locale che venne iniziata nel corso dell’800 all’Aquila. Le sfogliatelle invece sono dolci della tradizione abbastanza complicati ma estremamente saporiti, a base di marmellata d’uva, d’amarena, cacao amaro, noci e biscotti.